OTTO Game Over

facile da imparare,
una sfida padroneggiarlo

Un gioco da tavolo differente che, grazie a regole semplici e una certa profondità, riesce a far divertire tutti sin dalla prima partita.

Dal neofita all’esperto, dal bambino al nerd appassionato.

OTTO Game Over

UNIVERSALE

Completamente privo di ambientazione, OTTO Game Over può essere definito “universale” in quanto basato sull’innata percezione visiva delle geometrie simboliche.

Lo diciamo sul serio: OTTO è una scoperta, non un’invenzione.

Il linguaggio grafico con il quale è sviluppato si basa su principi matematico-geometrici che appartengono sia alla natura sia al cosmo.

Pensa, potresti giocarci anche con un extraterrestre.

Come si gioca a OTTO?

Si posizionano le tessere sulla scacchiera in modo da formare dei cerchi o dei quadrati con cui fare punti.

Le tessere possono essere letteralmente posizionate a caso: si genereranno sempre dei disegni coerenti con infinite combinazioni.

La bravura del giocatore sta nel creare l’8, ovvero il simbolo dell’infinito.

Carte segrete e tessere prepotenti porteranno il gioco a un livello strategico superiore.

Chi può giocare a OTTO?

Chiunque!
Il regolamento è facilmente comprensibile da tutti, e scritto anche con un po’ di ironia (si tratta pur sempre del regolamento di un gioco, mica dell’enciclopedia Treccani 😝).

Poche semplici regole per iniziare a giocare subito

Il giocatore super esperto, invece, scoprirà i meccanismi più profondi e anche un po’ nascosti di OTTO. Dopo un po’ di partite, riuscirà a padroneggiare il gioco e sì, anche a fare strategia.

Regolamento OTTO Game Over-e1698932733494

Ricorda:

  • una sola partita per imparare a giocare;
  • 8 partite per divertirsi facendo strategia;
  • 80 partite per diventare quasi imbattibile.

Un gioco fuori dagli schemi

Devi sapere che OTTO è stato creato al di fuori dei canoni tipici del settore dei giochi da tavolo.

Questo gioco è nato quasi per caso, durante il lockdown del 2021, dagli appunti del nostro designer Franco Caniatti, detto Frank (se vuoi conoscere tutta la storia puoi leggerla qui) e poi sviluppato qui in Arcastudio, il suo studio di comunicazione.

Le meccaniche del gioco, i materiali – di una qualità superiore alla media – e tutto il progetto grafico sono stati curati in ogni dettaglio con attenzione maniacale.
OTTO Game Over è un vero e proprio oggetto di design, oltre che un gioco da tavolo.

Te ne accorgi subito non appena apri la scatola.

Ci chiediamo ancora come sia potuto accadere che un gioco così minimalista ed essenziale, senza una miriade di miniature, sia stato finanziato su Kickstarter in sole 8 ore.

Probabilmente l’originalità del gioco ha vinto su tutto.

Oltre 2.000 giochi spediti in 52 Paesi del mondo con Kickstarter

Guarda il video di presentazione per Kickstarter ⬇️

Leggi le opinioni degli esperti del settore

Rigiocabilità

Prendi nota di questa cifra: 7,9228e28

Una cifra così elevata che è impronunciabile: è il numero di potenziali partite differenti che puoi fare con OTTO.

Questo numero è ottenuto dalle possibili combinazioni tra tutte le tessere sulla plancia: ad ogni partita otterrai uno schema diverso, un vero e proprio quadro astratto!

Un gioco astratto
con un po’ di ALEA

Noi abbiamo addirittura coniato un nuovo termine per definirlo… lo scoprirai tra poco.

Intanto, fai attenzione a quello che stiamo per dirti:
se vuoi avere tutto sotto controllo, dall’inizio alla fine della partita, sappi che

OTTO Game Over, non fa per te 💔!

OTTO Game Over

OTTO è un gioco di strategia con una certa dose di alea.
Sappiamo bene che l’alea disturba i giocatori che amano i giochi astratti puri, come gli scacchi 😱.

L’imprevedibilità e i possibili ribaltamenti fino all’ultima mossa rendono OTTO dinamico e divertente, senza compromettere le tattiche di gioco.
Per questo motivo l’alea non può mancare in OTTO.

Un “astratto-creativo” dal gameplay unico

Dopo più di 300 partite ci siamo resi conto che l’abilità vincente in questo gioco è la creatività. Per questo motivo abbiamo voluto definire OTTO come un “astratto-creativo“.  

Il gioco è bilanciato tra la strategia, la visione delle opportunità future, il caso e lo stile del giocatore.

È vero che puoi avere una botta di culo e vincere una partita anche se non sei una cima; ma puoi stare certo che la sfida finale sarà vinta dal migliore, nonostante l’alea.

Chi ci ha giocato dice che…

Selezionato dall’ADI Design Index

Il design e la cura dei dettagli scorre nelle vene dell’Arcastudio, e OTTO Game Over ne è la prova. Oggi però possiamo proprio dirlo a voce alta:

OTTO Game Over è un gioco da tavolo che è entrato ufficialmente a far parte della storia del design italiano”.

OTTO Game Over ADI Design Index 2022
OTTO Game Over Adi Design

È stato selezionato dall’Osservatorio permanente del Design ADI che, da oltre sessant’anni, sceglie in tutto il territorio nazionale i migliori prodotti progettati nella tradizione del disegno industriale italiano.

La rivista DOOR parla di OTTO

Leggi l'articolo: "Tutto è design - L'infinito per gioco" di Marco Romani

I giochi di società, anche i più scemi, hanno tutti un pregio: mettere delle persone intorno a un tavolo. Nessun nickname, solo esseri umani con i loro sorrisi e gli attacchi d’ira quando la fortuna proprio non gira. Pensato durante il lockdown da Franco Caniatti di Arcastudio, Otto Game Over è completamente realizzato in materiali eco (carta, stoffa, legno) e si basa su intuitivi principi matematico-geometrici che appartengono alla natura e al cosmo (uno dei claim è che «potresti giocarci anche con un extraterrestre»). Selezionato dall’Adi e inserito nell’Index per parteciapre alla prossima edizione del Compasso d’oro, Otto Game Over (8gameover.com) ha nell’impatto visivo creato dalle pedine circolari o quadrate nei colori primari sul tabellone nero il principio primo del gioco. Il design non è quindi una semplice decorazione ma la condizione necessaria per iniziare la partita che è un susseguirsi di figure. Lo scopo è creare il numero otto, ovvero l’infinito. Non proprio un obiettivo da niente.

OTTO è attento all’ambiente

🐳 99,9% plastic-free

♻️ materiali riciclabili

🇮🇹 made in Italy

Acquistando OTTO avrai la sicurezza di avere un prodotto totalmente riciclabile, realizzato con materiali di qualità: cartonicino, carta, legno e stoffa (solo il cellphane che lo protegge è di materiale plastico).

Prodotto in Italia in condizioni di lavoro ottimali.

Il prezzo di OTTO

La prima edizione di OTTO Game Over può essere considerata un’edizione deluxe

Abbiamo fatto scelte raffinate ed eleganti, sempre il massimo della qualità. Qualcuno ha detto che  la plancia di OTTO  è talmente resistente da poterci piantare i chiodi al muro 🤣

  • ;Le carte segrete sono spesse e durevoli, e sono contenute in un portacarte.
  • ;La torretta portatessere è una chicca in più.
  • ;I sacchetti sono serigrafati
  • ;Ci sono ben 2 regolamenti (uno sintetico e uno approfondito)
OTTO Game Over

Nel momento in cui apri la scatola di OTTO ti rendi conto che i 40 anni di esperienza di Frank in cartotecnica si sono fatti sentire

Il prezzo di OTTO rispecchia pienamente la qualità del gioco.

In questi 2 anni ci siamo però resi conto che è un prezzo che per alcuni può essere un po’ alto. Questa cosa ha fatto vedere OTTO come un gioco un po’ di nicchia, di fascia alta.

Otto Game Over

Abbiamo riflettuto tanto.

La nostra mission è il divertimento ludico, è far sì che il maggior numero di persone si diverta con OTTO.

Abbiamo preso una decisione: le ultime copie di OTTO Game Over saranno in sconto fino ad esaurimento…

Abbiamo lavorato a un nuovo prototipo che può essere prodotto a un costo più basso, garantendo un prezzo sul mercato di fascia media.

Per partire con la nuova produzione dobbiamo svuotare il nostro magazzino: ecco perché abbiamo deciso fare uno sconto importante sulle ultime copie di OTTO!

OTTO Game Over, prima edizione deluxe, avrà lo stesso prezzo della seconda edizione più economica.

Come avrai capito, si tratta di un’occasione che non potrà più ripetersi, una volta terminati gli ultimi pezzi.

Non vediamo l’ora di averti con noi,
un caro saluto,

il team di Arcastudio.